Omaggio ai maestri del cinema italiano “la masseria delle allodole”

13. settembre 2018 0 Di FrancoforteNews

CONSOLATO GENERALE D’ITALIA FRANCOFORTE

 

Omaggio ai maestri del cinema italiano

Ricordando Vittorio Taviani

 

Mercoledì 19.09. 2018, ore 18.30 (accesso/Einlaß), inizio film ore 19.15

Consolato Generale d’Italia a Francoforte, Kettenhofweg 1

Sala Europa (3°piano)

Introduzione e discussione con Daniele Messina (docente)

Ingresso gratuito. Obbligo di prenotazione (solo 50 posti a sedere): francoforte.culturale@esteri.it

Si prega di portare con sé un documento di riconoscimento –

La masseria delle allodole

Versione originale con sottotitoli in italiano

 

Vittorio Taviani : regista e sceneggiatore italiano, fratello di Paolo Taviani, con il quale ha collaborato durante tutta la sua carriera cinematografica. Artista estremamente prolifico (ha girato ben 25 film), è stato uno dei più grandi registi italiani contemporanei. Il suo cinema ha profonde ispirazioni neorealiste e di impegno sociale, anche se rielaborate secondo un proprio stile maturato nel tempo. Inizia la sua carriera cinematografica come semplice studente di  Giurisprudenza, insieme a suo fratello Paolo e al suo grande amico Valentino Orsini, con i quali produrrà le prime pellicole.In questa formazione i tre produrranno film fino 1967 alcuni importanti film come “Un uomo da bruciare” (1962) e “I fuorilegge del matrimonio” (1963). Il primo lavoro indipendente di Vittorio e Paolo Taviani è “I Sovversivi” nel 1967, con il quale le tematiche politiche della rivoluzione e del socialismo anticipano gli eventi e le turbolenze sociali dell’anno seguente. Proseguirà la sua carriera sempre con passione e ottimismo, accumulando premi internazionali, da Cannes a Berlino, fino a Venezia. Grande parte della sua filmografia sarà composta anche adattamenti letterari in stile neorealista dei maggiori romanzi, con particolare predilezione per Lev Tolstoj, Pirandello e Goethe e Boccaccio, dai quali produrrà pellicole di enorme energia, come  “San Michele aveva un gallo” (1972) “Il sole anche di notte” (1990) “Resurrezione” (2001) “Le affinità elettive” (1996) “Tu ridi” (1998). Nel 2007 esce nelle sale “La masseria delle allodole” (2007), presentato al Festival di Berlino. Vittorio si è spento ad 88 anni  a Roma il 15 aprile 2018, lasciando una enorme eredità e il suo nome come Maestro del cinema italiano.