Indifferenza totale in Germania per il corona virus

Di Jacopo Rossi

 

Francoforte.In Italia abbiamo raggiungo forse neanche il picco di una epidemia che la storia non dimenticherà. Le regioni del nord Italia sono chiuse senza aver contatti con l’esterno fino al 3 Aprile,scuole chiuse bar ristoranti palestre cinema luoghi di aggregazioni vietati, a Francoforte e dintorni niente di diverso da 3 settimane ,tutto come sempre. La Germania forse oggi, non riesce a percepire che c’è qualcosa che non va o forse semplicemente non vuole,  la risposta di oggi del ministro della salute (Spahn) è stata in breve: abbiamo effettuato 20 mila test a giorno, stiamo seguendo caso per caso l’evolversi del virus, non ci sono problemi, il sistema è preparato a questi avvenimenti, in alcuni situazioni saremo obbligati a chiudere delle scuole,o università, i casi in quarantena saranno visionati continuamente, il nostro centro di controllo Robert-Koch-Institut è sempre pronto a dare informazioni e a mantenere tutto come deve essere, organizzato produttivo e maledettamente normale.

Questa volta non ci fidiamo, abbiamo ascoltato diversi esperti in Italia, e tutti confermano che è scientificamente impossibile che la Germania abbia solo 1200 contagiati e forse uno solo decesso, il problema reale è che i tamponi non vengono fatti. Il nostro sistema sanitario, soprattutto nel Nord Italia è tra i migliori al mondo, e dati alla mano effettua continuamente controlli sul territorio infettato,questo ha portato a nostro parere a una quarantena territoriale necessaria,mantenendo speriamo il virus sotto controllo.Abbiamo ricevuto diverse email in  questi giorni che chiariscono quanto sia falso e inverosimile quanto si legge nei Media tedeschi. Laura per esempio(nome inventato) ci ha scritto una mail e abbiamo l’autorizzazione per pubblicarla:

“Sono un Ingegnere  di 33 anni e vivo tra Milano e Mainz da più 4 anni, lo scorso Febbraio ho passato 3 giorni a Milano dalla mia famiglia,solita vita, pizza amici e abbracci come ogni mese ormai da più di 4 anni.Non parlo bene tedesco nella mia azienda ufficialmente parliamo solo inglese, dopo il mio week end a Milano mi sono sentita male devo dire stranamente malata,gola tosse e i tipici sintomi da corona…. La mia praxis è vicina ci sono stata poche volte per fortuna, ma la dottoressa appena mi ha visto è stata a dir poco distante, anche facendo battute di come noi latini ci ammaliamo spesso quando fa un pò freddo, krankmeldung ibuprufene e 5 giorni di malattia tutto in 5 minuti. Sono stata malissimo,ero sola, per fortuna sono una sportiva e reggo bene, avevo in casa anche parecetamolo 1000 che mi ha aiutato ad abbassare la febbre, dopo tutto questo mi chiedo come mai non sono stata invitata a fare un controllo?  Le mie amiche in Lombardia sono state seguite dureante l’influenza e in alcuni casi accompagnate fino alla guarigione per vedere se esistevano casi di corona nella nostra zona,per fortuna no ma tampone d’obbligo al primo incontro con il medico.Quello che vedo in  ora Germania mi fa riflettere……”

Se avete una storia o una segnalazione inviateci una mail a : francofortenews@gmail.com

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.