Cosa succede a Dresda?

Di Jacopo Rossi

 

Francoforte.La Germania est  conosce un nuovo periodo di estremizzazione radicale, una nuova emergenza nazista? Questo annuncio viene dopo svariati atteggiamenti notati dai Consiglieri Comunali all’interno della città di Dresda. “Comportamenti anti-democratici, anti-pluraliste, anti-umane ed estreme di destra, compresa la violenza, stanno diventando sempre più evidenti” afferma la maggioranza del Consiglio Comunale. Le autorità, da ora in poi, si impegnano a rafforzare la quotidiana cultura democratica, ma in particolare a proteggere meglio minoranze e vittime di violenza di destra. In una vera e propria votazione i partiti FDP LinKe SPD e  altri hanno espresso direttamente i timori per una nuova ondata nazista in una città che conosce da anni problemi di integrazione violenze e atti vandalici intimidatori nei confronti dei migranti e di chi li protegge. Il Consigliere Comunale del partito satirico Die Partei e promotore del testo, Max Aschenbach dichiara apertamente: “La città ha seri problemi con i nazisti, dobbiamo intervenire e far sì che la politica inizi a contrastare questi atteggiamenti. È inaccettabile”.

Ci sono dei precedenti chiaramente che fanno pensare a una situazione ormai insostenibile, i Movimenti e partiti come PEGIDA o AFD continuano da anni a mantenere comportamenti intimidatori nei confronti delle comunità islamiche, rimane però  strano il portamento del partito di Angela Merkel CDU che ha preso le distanze dalla mozione promossa da Max Aschenbach dichiarando che non “ci sono elementi per dichiare emergenza nazista a Dresda.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti